Crea sito

Progetto G.I.F.T.

Progetto G.I.F.T. – Geographical Information on the Flora of Tuscany

 

Il progetto G.I.F.T. rappresenta un’iniziativa sviluppata e realizzata attraverso una sinergia tra Università di Firenze, Università di Siena e Terradata environmetrics srl., volta alla digitalizzazione e alla geolocalizzazione dell’informazione floristica contenuta negli erbari della Toscana. Il lavoro prevede in una prima fase la digitalizzazione dei dati desumibili dai cartellini d’erbario dei campioni conservati nei principali erbari della Toscana. Il materiale d’erbario infatti rappresenta fonte di dati indispensabili per svariate tipologie di ricerche, da quelle più strettamente scientifiche di tipo tassonomico o  fitogeografico fino a quelle di tipo tecnico e divulgativo (indagini di impatto ambientale, ricerche scolatiche ecc..).

Il progetto prevede la raccolta, digitalizzazione e georeferenziazione dei dati geografici dei campioni toscani contenuti sia nei principali erbari istituzionali della toscana come l’Erbario Centrale Italiano dell’Università di Firenze (FI), l’Erbario dell’Università di Siena (SIENA) e quello dell’Università di Pisa (PI), che costituiscono numericamente la sorgente di dati maggiore, sia di una serie di erbari minori legati anch’essi a istituzioni pubbliche quali gli erbari della Facoltà di Agraria di Firenze e di Pisa o alcuni erbari custoditi in scuole e musei. Oltre a questi si aggiungono una serie di erbari di privati che aderiscono al progetto. La logica del data sharing su cui si basa il G.I.F.T. mira alla realizzazione di una quanto più vasta rete di partecipanti che, mettendo in compartecipazione con gli altri i dati botanici, contribuiscano alla implementazione continua del database. Per l’inserimento dei dati il progetto condivide maschere di inserimento e database con il progetto anArchive, sviluppato dall’Università di Perugia a cui collaborano attualmente diversi enti tra cui l’Università di Siena. La collaborazione con il progetto anArchive si è altresì esplicata nello sviluppo di un piattaforma webgis comune, sviluppata all’interno del progetto GIFT ma che è ospitata (di cui è parte integrante) di anArchive.

Il progetto ha previsto la realizzazione di un interfaccia di estrazione dati basata su una serie di maschere di inserimento che permette di effettuare una query sul database e di ottenere il numero e la descrizione delle specie di felci presenti sul territorio.

Mapping

Il progetto GIFT ha previsto la realizzazione di interfacce geografiche di esplorazione dei dati inseriti basate su piattaforme WEB-GIS.

L’interfaccia principale è integrata all’interno di anArchive, da cui è possibile esplorare la distribuzione geografica dei dati inseriti, interrogare i dati ed estrarre selezioni dei dati stessi in formati importabili in software GIS o in Google Earth. Tale caratteristica permette di utilizzare i dati come base per altri lavori scientifici o per valutazioni e studi sul territorio.

ESPLORA L’INTERFACCIA GEOGRAFICA DI ANARCHIVE

Nel corso del progetto è stato sviluppato l’Atlante delle Felci della Toscana, piattaforma on-line che permette di estrarre i dati relative alle Pteridofite della Regione Toscana attraverso una serie di criteri di selezione. L’atlante, oltre a rappresentare un documento divulgativo, può essere utilizzato anche come supporto di studi di impatto o di valutazione ambientale, grazie alla possibilità di estrarre una check list di specie sulla base di un luogo geografico di riferimento, e verificare quindi se sono presenti specie di interesse conservazionistico.

ESPLORA L’ATLANTE DELLE FELCI DELLA TOSCANA

A breve sarà possibile estrarre tutte le schede delle felci in un unico file pdf, stamparlo e utilizzarlo come un normale atlante di specie.

Ad oggi è ancora possibile accedere ad una prima versione della piattaforma WEBGIS, sviluppata utilizzando Mapserver un prodotto open source sviluppato per costruire applicazioni Internet con capacità geografiche, e può essere raggiunta all’indirizzo http://geo.anarchive.it.